Quest'ultimo e prestigioso lavoro di Vassilios Fanos amplifica le nostre conoscenze su un mondo "sommerso e sconosciuto" che governa la vita di noi tutti.

Amazon Button (via NiftyButtons.com)

La metabolomica soprattutto, scienza di accurata e sofisticata ricerca, di cui Vassilios è stato Pioniere, Maestro e Leader mondiale, ci sta lentamente svelando gli arcani misteri di un inarrestabile e complesso lavoro che regola, controlla e disciplina l'esistenza di ogni persona.

I metaboliti, oggetto dello studio della metabolomica, sono il linguaggio segreto tra batteri, cellule ed organismo, sono gli "SMS biologici" con cui questi mondi così lontani e così vicini, così necessari gli uni agli altri, comunicano.

I batteri sono bene organizzati in gerarchie di potere (sociomicrobiologia), dialogano tra loro e con i nostri organi tramite i metaboliti, riuscendo ad orientarli ed anche a governarli.

Leggendo questo libro possiamo anche viaggiare con la fantasia, sognando ad occhi aperti ed immaginare che molto presto riusciremo a svelare l'arcano linguaggio e la precisa funzionalità dei batteri, per poter decifrare e capire come le malattie ci possono colpire.

Nel prossimo futuro potremo certamente disporre di un "microbiota ideale", costruito "ad personam", idoneo per una perfetta medicina personalizzata. Avremo un abito terapeutico a misura per ogni individuo, per i neonati, future mamme, ecc.

Questa onirica e meravigliosa visione per una futura speranza, ci potrà permettere una vita migliore, ancora più lunga ed in buona salute, un vero "paradiso terrestre", da godere in PACE e non in GUERRA.

Voglio, infine, evidenziare che questa lettura mi ha anche rivelato nuove ed utili notizie sull'asse intestino-cervello-neonatale e l'autismo, sul microbiota intestinale come "agente ambientale" del cervello, sulla volatolomica, ecc.

È veramente un'opera eccezionale, utilissima per il nostro aggiornamento, per il nostro stile di vita, per la nostra alimentazione, ma soprattutto per essere più oculati sull'uso appropriato dei farmaci.

In ricordo del Prof. Robert Sacy,
Direttore della Clinica Pediatrica Università di Beirut